Sarà la Galleria il Redentore di Manuel Carrión ad ospitare, durante Arte Genova, l’opera di Massimo Marchioro “Equilibrio” all’interno della mostra “Il Seme dell’Arte” (a cura di Silvia Brentegani), un’esposizione che fa parte di un progetto più ampio che attraverserà i 12 mesi del 2020 per raccontare una storia che ha come filo conduttore la simbologia dell’albero, dalla nascita da un seme, alla crescita, allo sbocciare delle gemme nell’alternarsi delle stagioni, alla maturità.

Sarà questa “entità ideale” ad accompagnare gli artisti in un percorso che vuol essere anche di condivisione e collaborazione.

Ogni artista è stato invitato a riflettere oltre che sul concetto del seme come simbologia e archetipo per quello che può significare nella nostra società, anche su ciò che rappresenta l’origine dell’arte per ciascuno di noi, la passione che ci motiva a coltivare in noi questo fuoco creativo e a farlo emergere al di fuori.

Massimo Marchioro parteciperà all’esposizione con l’opera Equilibrio.

L’equilibrio è la capacità di percepire e adattare il movimento del corpo rispetto a forze esterne” spiega Marchioro.  “Il seme è un’entita che nasce, cresce e si sviluppa in natura trovando sempre spazio in ogni luogo. Senza una sorta di equilibrio un seme non può nascere, mettere radici, crescere e trasformarsi.

Il Seme dell’Arte: “mi piace pensare che un’opera d’arte sia un piccolo seme che ha trovato la forza di farsi spazio nel cuore di un artista e crescere fino ad arrivare alle sue mani per poi esplodere in tutta la bellezza. Anche il quadro Equiibrio è stato a sua volta un piccolo seme coltivato con passione dove la stabilità estetica è espressa nel contrasto tra bianco e nero.

Massimo-marchioro-opera-equilibrio
Equilibrio: Acrilico su legno con inserti di cotone. Tecnica mista. 63×50 cm

Il Seme dell’Arte – Arte Genova

DOVE | Stand 168 Pad B nel Quartiere Fieristico di Genova  (Padiglione BLU)

QUANDO | dal 14 al 17 febbraio 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *