Giunto alla sua 37° edizione, il Premio Firenze si compone di due sezioni: Letteratura (poesia edita, inedita, saggistica edita, narrativa e racconto inedito) e Arti Visive (pittura, scultura, grafica, fotografia e video). Quest’anno ho partecipato anch’io con una delle mie ultime opere e sono entrato nella rosa dei finalisti della sezione Arti Visive – Pittura.

XXXVII Premio Firenze

Battito d’Ali, il quadro che ho presentato, sarà esposto a Palazzo Bastogi dal 3 al 16 Gennaio 2020. Al momento lo potete vedere nella mostra virtuale a questo link: http://www.centrofirenzeuropa.it/mostra-virtuale.html

Quest’anno tra l’altro, in occasione del 500° anniversario della morte di Leonardo, per i più giovani (under 30) sono stati consegnati alcuni premi speciali dedicati ai temi “Leonardo e l’acqua”, Leonardo e la mobilità” e “Leonardo genio e impresa”.

L’evento di premiazione, andato in scena sabato 7 dicembre, è stato ospitato nella bellissima cornice del Salone dei Cinquecento a Palazzo Vecchio. Una sala a dir poco magnifica con dipinti dalle dimensioni imponenti; entrando si è avvolti in un caldo abbraccio di colori, storia e arte. La cerimonia, curata in ogni minimo dettaglio, è stata seguita da più di 200 persone. È stata una giornata veramente ricca di emozione, essere entrato nella rosa dei finalisti in una manifestazione così importante mi riempie di orgoglio e felicità.

Dipinti nel Salone dei Cinquecento a Palazzo Vecchio

Dal canto suo, Firenze è una città che non mi delude mai! Fantastica si respira arte in ogni angolo.

Massimo Marchioro finalista al XXXVII Premio Firenze. Sezione Arti Visive/Pittura

Con Firenze ci diamo appuntamento il 3 gennaio quando inaugurerà la mostra a Palazzo Bastogi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *